Seleziona la lingua:
Seguici su:

Il caffè non è particolarmente nocivo… ma il suo consumo eccessivo si!

Pubblicato il: 15 marzo, 2017

Sappiamo Tutti come il caffe’ sia una parte integrante della cultura Italiana e Mondiale, in diverse modalita’ formati, ma ci sono cosi’ tante teorie contrastanti che forse e’ meglio chiarire un po’ le idee..

Personalmente il caffe’ mi affascina molto, perche’ in un modo o nell’altro e’ riuscito a farsi strada in tutte le culture del mondo, specialmente quelle occidentali, anche se rimane molto venduto anche in oriente, quindi una pianta con un forte ascendente sulla gente, come il tabacco, il cacao, il tea, ed alcune altre le quali tratteremo in futuro.

Il caffe’ nasce come un rimedio naturale dalle forti proprieta’ medicinali, ma presto ci troviamo quasi tutti a consumare piu’ o meno di questa bevanda giornalmente.

I lato positivo e’ che statisticamente le persone che ne consumano una quantita moderata sembra vivano piu’ a lungo con meno problemi, ma i problemi con il caffe’ sono:

Come medicina ne andrebbe consumata sempre una quantita’ moderata, per avere dei benefici invece che dei problemi.

La quantita’ non e’ uguale per tutti, dipende da quanto le nostre ghiandole surrenali siano sensibili agli stimolanti, per alcune persone si raccomanda addirittura di non berne affatto.

Il caffe’ e una delle piante a cui vengono dati piu’ pesticidi in assoluto, quindi sarebbe importante berlo biologico (Come e piu di quasi tutti i cibi d’altronde)

Preferire le miscele con una prevalenza, o totalmente arabica, che ha bisogno di temperature piu’ fresche e viene di solito coltivato in collina, così’ che quando sgusciato dal suo frutto (perche’ il caffe’ e’ solo un seme dopo tutto) non ammuffisce molto e i processi di ripulimento dalle micotossine (muffe tossiche) sia più’ efficace.

Fare in modo di comprare caffe’ il quale processo di lavaggio e trattamento siano stati naturali e non chimici.

Il caffè’ ha un acidità’ elevatissima, quindi se non si consumano cibi alcalini come verdure crude e molti altri, si deve fare molta attenzione, perché il corpo soffre in uno stato di acidità’ il quale invece beneficia i batteri e i parassiti nel nostro corpo.

Non andrebbe consumato con zuccheri raffinati, o anche peggio, con zuccheri artificiali, che sono a dir poco tossici.

Evitare di consumarlo con latte bovino il quale e’ trattato in un altro capitolo di questa pagina informativa.

Evitare caffe’ troppo tostati che perdono le sostanze antiossidanti, e molto dell’acido clorogenico, che tra le altre cose aiuta a regolare il peso.

Soprattutto evitare di cadere nel tranello della stimolazione eccessiva.

Quando il corpo e troppo stimolato produce un’eccessiva quantità’ di adrenalina che fa si che noi ci sentiamo energetici, ma poco dopo questa ondata di energia c’e’ un calo naturale del corpo che cerca di salvaguardare le nostre ghiandole surrenali dal sovraffaticamento, e se continuiamo a tenerle in quello stato bevendo altro caffe’ non solo perdiamo la nostra capacità’ oggettiva, trovandoci in uno stato di Fight or Flight, ma peggio ancora esauriremo le nostre ghiandole surrenali accellerando così’ il nostro invecchiamento